Trovare notai avvocati commercialisti
Accertamento fiscale
Chi siamo
Servizi
Note legali e Privacy
Segnala uno studio
Contattaci
Links
Trovanotaio.it
Trovacommercialista.it


RICHIESTE PUBBLICATE
* Agente di commercio richiede P.IVA - tenuta contabilità a Bergamo
 * Commercialista per accertamento conteggi interessi su mutuo a Como
 * Apertura partita IVA a Milano
 * Contabilità per attività agente di commercio (regime dei minimi) a Pistoia
 * APERTURA PARTITA IVA E TENUTA DELLA CONTABILITA IN SEGUITO a Monza Brianza
 * Donazione immobile a Parma
 * Apertura S.r.l. e totale gestione contabile della stessa a Treviso
 * Preventivo e costi per apertura Partita IVA a Perugia
 * Apertura partita IVA per impianti elettrici a Milano
 * Apertura partita IVA per consulente a Potenza

ACCERTAMENTI FISCALI. COSA SONO
Con accertamenti fiscali si intende la verifica, da parte delle autorità competenti, del regolare pagamento delle tasse. Secondo quanto recita l'art. 53 della Costituzione, tutti i cittadini italiani sono obbligati a versare una quota dei loro guadagni allo Stato per contribuire alle spese pubbliche. Tale quota varia a seconda del reddito di ognuno ed è a tale scopo che è stata istituita quella che conosciamo tutti come dichiarazione dei redditi. Tuttavia può succedere che tale dichiarazione risulti irregolare o mancante. E' in tal caso che interviene l'Agenzia delle Entrate, la quale può decidere di procedere a un accertamento fiscale tramite l'invio, obbligatorio, di un avviso di accertamento al contribuente.

Gli accertamenti fiscali variano a seconda che si tratti di accertamenti fiscali sulle persone fisiche o sulle imprese. L'accertamento è analitico, quando l'autorità competente conosce le fonti di reddito del contribuente e ricostruisce l'imponibile sommando le singole componenti. L' accertamento si dice invece sintetico, quando il reddito imponibile è determinato non dalle singole fonti di reddito ma dalle capacità di spesa dimostrata dal contribuente attraverso la disponibilità di beni o servizi i quali sono considerati indici di capacità contributiva. Strumenti degli accertamenti fiscali sintetici sono il redditometro e lo spesometro.

Nel caso degli accertamenti fiscali sulle imprese, questi possono venire applicati quando la contabilità è considerata inattendibile, quando il reddito dell'azienda non è stato indicato nella dichiarazione dei redditi oppure quando dal verbale di ispezione risulta che il contribuente ha sottratto all'ispezione una o più scritture contabili. Un accertamento fiscale infine può essere effettuato quando, dalla verifica fiscale delle singole fonti di reddito, risultano delle incongruenze tra i ricavi dichiarati e quelli desumibili dalle caratteristiche dell'attività ricavate dagli studi di settore.

ACCERTAMENTI FISCALI. COSA FARE IN CASO DI AVVISO
Come comportarsi quando si riceve un avviso di accertamento fiscale? La prima cosa da fare è quella di affidarsi a un professionista, in questo caso un commercialista. Quella fiscale è infatti materia così delicata che è consigliabile chiedere sempre il parere di un esperto il quale verificherà prima di tutto che l'avviso di accertamento fiscale non contenga errori di forma. Gli accertamenti fiscali, infatti, per essere ritenuti validi devono rispettare alcuni requisiti. Il primo requisito è quello dei tempi della notifica. Secondo l'art. 43 del DPR 29 settembre 1973, gli avvisi di accertamento fiscale devono essere notificati entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione, mentre, nel caso di mancata presentazione della dichiarazione, il termine è di 5 anni. L'avviso di accertamento deve inoltre indicare l'imponibile accertato, le aliquote, le imposte liquidate e, soprattutto, il motivo del ricorso all'accertamento. Una volta verificata la validità dell'avviso si può allora procedere:

  1. al pagamento delle imposte entro il termine di 60 giorni dalla ricezione dell'avviso
  2. chiedere un riesame o l'annullamento dell'avviso di accertamento
  3. chiedere un accertamento con adesione
  4. presentare ricorso presso la Commissione Tributaria competente


ACCERTAMENTI FISCALI
Sia che si voglia procedere al pagamento della somma, sia che si voglia chiedere un riesame della pratica, chiedere un accertamento con adesione o presentare un ricorso tributario, è in ogni caso preferibile l'assistenza di un esperto. Anche nel caso in cui la consulenza fiscale e contabile da parte di uno studio commercialista non è obbligatoria, il supporto di un professionista è sempre la scelta migliore. Vista la complessità della legge in materia fiscale, il minimo errore rischia di compromettere tutta la procedura e costare molto caro.

CONSULENZA FISCALE. PREVENTIVO GRATUITO

COME TROVARE UN COMMERCIALISTA PER IL RICORSO CONTRO EQUITALIA
Visualizza tutte le richieste presenti
Inserire una richiesta di preventivo
ULTIME RICHIESTE PUBBLICATE
- Commercialista per accertamento conteggi interessi su mutuo a Como
Buongiorno, richiedo un preventivo gratuito per l'accertamento degli interessi applicati dalla banca per un mutuo ventennale per l'acquisto della pri ...continua - Consulenza per la gestione di un avviso di accertamento fiscale a Crotone
Buongiorno, chiedo consulenza per la gestione di un avviso di accertamento fiscale. Ho ricevuto in data 15/05/2012 un avviso di accertamento fiscale ...continua - Consulenza per presentare ricorso tributario contro l'Agenzia delle Entrate a Brescia
Buongiorno, chiedo la consulenza per presentare ricorso tributario contro l'Agenzia delle Entrate in merito ad un accertamento, relativo ai redditi d ...continua - Tenuta contabilità e apertura Partita IVA per commercio a Como
Rivenditore materiale elettrico : COMMERCIO Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet oppure in negozio o mercato ...continua - Commercialista per accertamento conteggi interessi su mutuo a Como
Buongiorno, richiedo un preventivo gratuito per l'accertamento degli interessi applicati dalla banca per un mutuo ventennale per l'acquisto della pri ...continua - Scioglimento e liquidazione Srl senza notaio a Bergamo
Prego sottoporre preventivo comprensivo di tutti i costi relativi a registrazione , deposito Camera di Commercio , ecc. (accertamento da parte degli ...continua - Consulenza per presentare ricorso tributario contro l'Agenzia delle Entrate a Brescia
Buongiorno, chiedo la consulenza per presentare ricorso tributario contro l'Agenzia delle Entrate in merito ad un accertamento, relativo ai redditi d ...continua - Commercilista a Roma per cartella esattoriale a Roma
Buongiorno, Sono stata amministratrice di una società fino al settembre 2007, quando poi la società e stata venduta e cambiato amministratore. Le qu ...continua - Commercialista per accertamento conteggi interessi su mutuo a Torino
Buongiorno, richiedo un preventivo gratuito per l'accertamento degli interessi applicati dalla banca per un mutuo ventennale per l'acquisto della pri ...continua - Consulenza per presentare ricorso tributario contro l'Agenzia delle Entrate a Roma
Buongiorno, chiedo la consulenza per presentare ricorso tributario contro l'Agenzia delle Entrate in merito ad un accertamento, relativo ai redditi d ...continua



Entra nel sito come:
 CHI SIAMO  :   SERVIZI  :   CONDIZIONI D'USO   :   NOTE LEGALI  :   PRIVACY   :   PAGAMENTI   :   CONTATTACI
AVVOCATO A ROMA   :   AVVOCATO A NAPOLI   :   AVVOCATO A TORINO   :   AVVOCATO A MILANO   :   COMMERCIALISTA A ROMA   :   COMMERCIALISTA A NAPOLI   :   AVVOCATI: RICHIESTE PREVENTIVI   :   PREVENTIVI COMMERCIALISTI: RICHIESTE   :   RICHIESTE PREVENTIVI NOTAI
© 2008 TROVA NOTAI/AVVOCATI/COMMERCIALISTI  All rights reserved.
Cambiolavoro S.r.l. P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151
Home Page